Categorie
Elezioni Sindaco di Verona

L’INSEGNAMENTO DI VERONA

Verona insegna che ce la possiamo fare, il migliore candidato sindaco, l’unità di tutti i partiti progressisti e una campagna elettorale senza insulti e con proposte serie e capite, può essere esportata in tutte le città.

Nella prossima primavera, in concomitanza con le elezioni politiche, saranno molte le città che andranno al voto. Agorà dei Cittadini ritiene sia importante dare il massimo risalto alle iniziative dei candidati sindaco che promuovono progetti unitari ed innovativi.

Categorie
Elezioni a Verona Elezioni Sindaco di Verona

Michele Bertucco

www.michelebertucco.it

www.michelebertucco.it/2022/05/18/un-comune-che-ha-cura-delle-persone-anziane/

Categorie
Elezioni Sindaco di Verona

ELEZIONI A VERONA

Socia fondatrice di Agorà dei Agorà Dei Cittadini, Paola Poli è candidata nel listino del Sindaco Damiano Tommasi, sostenuto da Partito Democratico, In Comune per Verona (lista delle Sinistre Unite), Traguardi (lista civica), Lista civica (Verdi, + Europa. ecc…).

Il Partito Socialista, dopo 28 anni, presenta nel listino del Sindaco 2 Socialisti: Paola Poli e Giacomo Piva.

Categorie
Redazione

Effetto Dunning-Kruger: perché gli ignoranti pensano di avere sempre ragione

Prima che l’effetto Dunning-Kruger venisse studiato, altri negli anni si espressero sulla sicurezza degli ignoranti di non essere tali. Shakespeare si espresse in modo analogo in “Come vi piace”: Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio”. Il filosofo e matematico Bertrand Russell scrisse: “Una delle cose più dolorose del nostro tempo è che coloro che hanno certezze sono stupidi, mentre quelli con immaginazione e comprensione sono pieni di dubbi e di indecisioni”.

Categorie
Guerra in Ucraina

La tragedia dei profughi al confine con l’Europa

tratto dalla pagina FB di Paolo Trovato

Quelle lande che oggi si trovano ad essere parte del confine orientale della Polonia, dove si sono perpetrati durante il secolo scorso crimini di massa verso le popolazioni locali (polacchi, ebrei e ruteni) tornano ad essere teatro di raccapriccianti azioni e ritorsioni geopolitiche a scapito degli esseri umani. Anche questa volta le vittime sono coloro che fuggono da altri teatri di guerra: ieri dai pogrom, oggi dai conflitti del vicino e medioriente.


Se è vero che il governo bielorusso sponsorizza i passaggi aerei sulla propria compagnia di bandiera Belavia da Siria, Iraq e Afghanistan, per poi forzare questi profughi ad una marcia verso il confine polacco, sapendo che il governo polacco li respingererà, costringendoli ad una raccapricciante condizione disumana di stallo, è altrettanto vero che difficilmente il governo illiberale bielorusso indebolirá l’altrettanto illiberale governo polacco.